Una piazza Bra…rivoluzionaria!

“Un miliardo di donne violate è un’atrocità, un miliardo di donne che ballano è una rivoluzione”…e anche Verona si è svegliata, ha ballato e ha partecipato.

Il tam tam, la collaborazione e l’entusiasmo hanno unito i/le veronesi di tutte le età nella danza planetaria: una meraviglia, anzi, una rivoluzione!

La violenza di genere è una piaga che affligge ogni parte del mondo, anche l’Europa, anche l’Italia, anche Verona.

Telefono Rosa Verona è nato quasi 23 anni fa ed ogni anno le richieste d’aiuto aumentano, perché finalmente le donne trovano sempre più il coraggio (e l’opportunità) di uscire dal silenzio.

Ogni donna merita di trovare sostegno e aiuto, non solo da parte delle volontarie ma anche della comunità in cui vive: i panni sporchi non si lavano più in famiglia.

Chi si deve vergognare non è la donna ma chi la maltratta, chi le dice di indossare una gonna più lunga, chi non capisce che una donna appartiene soltanto a se stessa.

Le Istituzioni italiane non possono più fare finta di niente: 130 donne uccise in Italia, nel 2012, per mano di un uomo, sono un’atrocità e il loro silenzio è assordante.

La misura è colma: spezziamo la catena – break the chain!