Quattro incontri in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Il Telefono Rosa di Verona partecipa a 4 incontri aperti a tutti/e sul tema della violenza di genere, un fenomeno che in Italia miete ogni anno sempre più vittime. Ad ogni appuntamento Enzo Rapisarda porterà in scena Pirandello con una piece sul tema del femminicidio.

Quattro appuntamenti da non perdere per informarsi sul vero significato di «violenza» sulle donne. Questo l’obiettivo che l’associazione Telefono Rosa Verona, insieme alla Nuova Compagnia Teatrale diretta da Enzo Rapisarda, al Vice Questore Gianpaolo Trevisi, ai Comuni di Brenzone, Malcesine, Lavagno, Castel d’Azzano e all’Associazione culturale “Il Castello” di Ponti sul Mincio, intende raggiungere, partecipando a 4 incontri che si terranno tra novembre e dicembre aperti a coloro che vogliono saperne di più su un fenomeno che ha assunto dimensioni davvero drammatiche.

Gli incontri prevederanno anche il contributo del Vice Questore Gianpaolo Trevisi che interverrà sul tema “I pericoli della Rete; facebook ed altri social-network” e la rappresentazione teatrale dal titolo “La morsa” Atto unico di Luigi Pirandello diretto ed interpretato da Enzo Rapisarda, Rita Vivaldi e Domenico Veraldi. “Si tratta di un atto unico dal titolo inequivocabile, che mette in scena la sottile e incalzante violenza psicologica instaurata dal marito ai danni della moglie accusata di tradimento, che porterà la donna al tragico finale” spiega il regista.

Programma degli appuntamenti tutti ad ingresso gratuito

  • 8 novembre – ore 20:45 – a Castelletto di Brenzone, presso la sala Nascimbeni – Garda Family House
  • 17 novembre – ore 16:00 – a Lavagno, presso l’auditorium della Scuola secondaria di primo grado “Don Lorenzo Milani”
  • 24 novembre – ore 16:00 – a Ponti sul Mincio, presso l’Associazione culturale “Il Castello”
  • 8 dicembre – ore 17:00 – a Castel d’Azzano, presso il teatro parrocchiale della chiesa Santa Maria Annunziata di Beccacivetta