Le donne accolte nel 2017 dai Centri antiviolenza del Coordinamento Iris

Anche il 2017 è stato un anno intenso per IRIS, il Coordinamento dei Centri Antiviolenza del Veneto, nato nel 2014 per lo scambio e il consolidamento di prassi operative per il contrasto alla violenza sulle donne, e il rafforzamento della capillarità e della diffusione dei servizi offerti alle donne sul territorio Veneto.

Al fine di fornire un’analisi quanto più dettagliata del fenomeno della violenza contro le donne nel territorio di operatività dei Centri Iris, di seguito si analizzeranno i dati rilevati nel 2017.

Rispetto ai valori, è necessario precisare che non è sempre possibile rilevare tutti i dati, a causa della delicatezza delle situazioni, si consideri perciò che nell’elaborazione delle statistiche si terrà conto del valore rilevato.

I 7 Centri hanno ascoltato e sostenuto 1960 donne con 1414 minori. Rispetto al dato rilevato, il 73% delle donne era di nazionalità italiana mentre il 27% di nazionalità straniera.

In riferimento alle tipologie di violenza subite dalle donne è opportuno precisare che spesso più forme di violenza sono coesistenti. 1476 donne hanno riportato di aver subito violenza psicologica, mentre in 1141 casi violenza fisica, e in 547 casi violenza economica. Le donne sostenute dai Centri hanno inoltre riportato di aver subito violenza sessuale in 161 casi, stalking in 185 casi, mobbing in 9 casi, mentre 10 donne hanno subito una forma di segregazione all’interno delle mura domestiche.

Nell’86% dei casi colui che ha agito violenza era un partner o ex partner della donna, mentre si trattava di un familiare nel 7% dei casi, un amico o conoscente nel 5%, o un collega o estraneo alla donna nel restante 2%.

Tre Centri del Coordinamento offrono inoltre un servizio di accoglienza nelle case di fuga, fondamentali per il sostegno alle donne e ai loro figli minori nelle situazioni di maggiore pericolo e emergenza. Nel 2017 sono state accolte nelle case 22 donne con 32 minori.

Il trend dei dati si rivela in costante crescita negli anni, tuttavia non dimostrando un inasprimento della violenza, ma piuttosto un positivo incremento nel numero di donne che trovano la forza di chiedere aiuto per uscire dalla situazione di violenza.

Scarica pdf