Voucher educativi 2017

La Regione Veneto prevede degli interventi per la promozione dei diritti umani e della cultura di pace e con i voucher educativi intende coinvolgere le scuole nella realizzazione di qualificati percorsi educativi e incentivare l’attività in questo campo da parte degli enti no profit.

Telefono rosa Verona parteciperà al percorso laboratoriale (curato dagli esperti di Aribandus coop. sociale onlus) che si inserisce nel tema proposto dalla Regione Veneto “3D: Donne tra Diseguaglianze e Diritti”.

Ecco i tre percorsi che le scuole possono richiedere

Percorsi per le Scuole primarie
Percorsi per le Scuole secondarie di primo grado
Percorsi per le Scuole secondarie di secondo grado

L’attività, per la scuola, è completamente gratuita.

Scarica l‘avviso della Regione Veneto (modalità di iscrizione al punto VII)

“L’amore che non è…l’Amore che è”

Comune di Nogara (Teatro Comunale) – incontro con Giampaolo Trevisi
20 Ottobre 2017 ore 20,30

Parteciperanno anche le volontarie del telefono rosa di Verona

“L’amore che non è…l’Amore che è” si trova a metà strada fra l’orazione civile e il teatro canzone.
Lo “spettacolo” nasce dall’incontro fra Gianpaolo Trevisi, autore del libro “L’amore che non
è” , e il duo acustico Macramè (Michele Sartori – Voce e Flavio Rossetti – Chitarra), unico e solo Tributo ufficiale a Roberto Vecchioni riconosciuto dal cantautore milanese.
Comune è la comune necessità di voler mantenere alta l’attenzione sulla violenza di genere, parlando in modo trasversale a uomini e donne con il desiderio di mantenere accesa la speranza in un possibile futuro migliore.
Sul palco una alternanza di forti emozioni e sentimenti contrastanti. Parole taglienti come il diamante feriscono lo spettatore narrando “l’amore che non è” attraverso frammenti di racconti di violenza verso la donna, hanno come contrappeso “l’Amore che è”, ossia altrettanti racconti d’amore verso l’universo femminile, questa volta però espressi in musica e parole attraverso le canzoni di Roberto Vecchioni dedicate alla
moglie, alla figlia e alla madre.
La sensibilizzazione e l’educazione su un argomento di così forte attualità possono e devono passare in maniera efficace anche da un palcoscenico, dove uomini che amano le donne uniscono le loro voci per cantare la vita contro la morte.
Scarica la locandina

La Panchina rossa

Il femminicidio di Alessandra Maffezzoli ha ferito e coinvolto tutte e tutti. Per questo abbiamo scelto di costituirci parte civile nel processo per il suo omicidio, insieme a Isolina e…

Ricorderemo Alessandra l’8 giugno a Pastrengo. Sarà significativo essere tante (e tanti).

Se facciamo rete possiamo davvero aiutare le donne che convivono con la violenza.

Orme della memoria, esposizione itinerante

Scarpe come simbolo di denuncia sociale, ricerca di giustizia e verità.

Orme lasciate da passi, dolorosi ma instancabili, dei familiari dei desaparecidos che denunciano la grave situazione della popolazione messicana e di quelle dei Paesi del Sud America.

“Huellas de la memoria – Orme della memoria” è un’esposizione itinerante dell’artista Alfredo Lopez Casanova, che lancia un messaggio di speranza. La tappa veronese è stata organizzata dall’Associazione Rosa Mexicano, Amnesty International Italia e Telefono Rosa, in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Verona.

Quando: la mostra verrà inaugurata mercoledì 3 maggio alle 17:30 e proseguirà fino al 12 maggio (dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 19:00)

Dove: Accademia Gallery, via Montanari 5, Verona

Invito inaugurazione

Comunicato stampa

 

A Bussolengo, per portare le nostra esperienza

Conoscere il fenomeno della violenza di genere per affrontarlo davvero, questo ò l’obiettivo della serata a cui siamo state invitate il prossimo 19 aprile, a Bussolengo